APPROFONDIMENTO DEI CDL SUL LAVORO SUBORDINATO IN AMBITO FAMILIARE.

467La Fondazione dei CdL con l’approfondimento del 7 maggio u.s. torna su di un argomento oggetto spesso di verbali ispettivi che negano la sussistenza del rapporto di lavoro subordinato in ambito familiare. La sentenza 4535 del 2018 della Suprema azzera le operazioni presuntive non dirado contenute nei verbali ispettivi dell’INPS.
 
 
La Corte di Cassazione - ricorda la Fondazione- affronta nuovamente la questione della qualificazione del rapporto di lavoro tra familiari, dando nuovamente torto alle operazioni presuntive spesso contenute nei verbali ispettivi dell’Inps, che tendono a negare la sussistenza del rapporto di lavoro subordinato, privilegiando, non sempre con fondamento, la prevalenza del legame familiare.
 
 
Secondo la Corte il fondamento del rapporto di lavoro subordinato può sussistere anche parenti strettissimi, purché oggettivamente risulti:
 
 
 
• l’onerosità della prestazione;
• la presenza costante presso il luogo di lavoro previsto dal contratto;
• l’osservanza di un orario;
• il “programmatico valersi da parte del titolare della prestazione lavorativa” del familiare;
• la corresponsione di un compenso a cadenze fisse.
 
La sussistenza di tutti questi elementi consente di riconoscere, a valle della istruttoria degli organi preposti, la genuinità della prestazione lavorativa e l’effettività del rapporto di lavoro subordinato anche nell’ambito dello stesso nucleo familiare in forza di un vincolo contrattuale e non soltanto benevolentiae vel affectionis causa.
La presunzione di gratuità del lavoro familiare può essere superata fornendo la prova dell’esistenza del vincolo di subordinazione apprezzabile in riferimento alla qualità e quantità delle prestazioni svolte ed alla presenza di direttive, controlli ed indicazioni da parte del datore di lavoro.
 
 
Dott. Michele Regina, CdL in Roma
 
 
 

Per fornirti il miglior servizio possibile il nostro sito impiega Cookie tecnici ed analitici. Proseguendo nella navigazione oltre il seguente banner, anche rimanendo in questa pagina, viene espresso il consenso al loro impiego. Per avere ulteriori informazioni a riguardo e per disabilitare l'utilizzo dei Cookie da parte del nostro sito è possibile prendere visione della nostra Cookie Policy Cookie Policy