CIRCOLARE 36_ 2018 INPS: AL VIA ESONERO CONTRIBUTIVO IN AGRICOLTURA

Come noto la legge di bilanciOJ91CY0o per il 2018 ( legge 205/2017) ha previsto anche un esonero contributivo nuovo per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali.
L’esonero in particolare è riconosciuto ai coltivatori diretti (CD) ed agli imprenditori agricoli professionali (IAP) che abbiano iniziato una nuova attività imprenditoriale agricola nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018 e che non abbiano compiuto quaranta anni d’età alla data d’inizio della nuova attività imprenditoriale agricola.

Il beneficio consiste nell’esonero dal versamento dell'accredito contributivo presso l'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia ed i superstiti, secondo la misura di seguito indicata:

1.    esonero del 100% per i primi 36 mesi di attività;
2.    esonero del 66% per gli ulteriori 12 mesi;
3.    esonero del 50% per gli ulteriori 12 mesi.
 
 
Sono esclusi però i seguenti contributi dal beneficio:
-    il contributo di maternità, per ciascuna unità attiva iscritta nella Gestione speciale dei coltivatori diretti e per gli imprenditori agricoli professionali;
-    il contributo INAIL, dovuto dai soli coltivatori diretti.

 Per previsione di legge detto esonero “non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente”.
In caso di più possibilità di fruizione di benefici sarà riconosciuta l’agevolazione più favorevole per il contribuente.
Per fruire dell’esoneri i soggetti interessati devono rispettare le seguenti condizioni generali:

-     adempimento degli obblighi contributivi;
-     osservanza delle norme poste a tutela delle condizioni di lavoro;
-     rispetto degli altri obblighi di legge;
-     rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.
L’esonero spetta altresì a condizione che siano rispettati  i limiti del de minimis per il settore pari a 15.000 euro.
 
Si accede al beneficio mediante istanza telematica presso i servizi telematici del Cassetto previdenziale per autonomi agricoli, alla sezione “Comunicazione bidirezionale” – “Invio comunicazione”, dove è disponibile il modello telematico “Esonero contributivo nuovi CD e IAP anno 2018 (CD/IAP2018)”.
L'esito attribuito all'istanza verrà evidenziato  all'interno del Cassetto Previdenziale per Autonomi Agricoli.
 
Dott. Michele Regina, CdL in Roma
 
 

Per fornirti il miglior servizio possibile il nostro sito impiega Cookie tecnici ed analitici. Proseguendo nella navigazione oltre il seguente banner, anche rimanendo in questa pagina, viene espresso il consenso al loro impiego. Per avere ulteriori informazioni a riguardo e per disabilitare l'utilizzo dei Cookie da parte del nostro sito è possibile prendere visione della nostra Cookie Policy Cookie Policy